POR CALABRIA 2014-2020 Macchinari ed impianti

POR CALABRIA 2014-2020 Macchinari ed impianti

L’azione di cui all’avviso pubblico-pre informativa in oggetto, è finalizzata alla concessione di aiuti per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili con lo scopo di sostenere gli investimenti nelle imprese calabresi, con priorità a quelle appartenenti alle aree di innovazione della S3, e favorire i processi di rafforzamento e ristrutturazione aziendale.

L’Avviso si rivolge anche ai liberi professionisti.

L’ammontare complessivo delle risorse destinate al finanziamento del presente Avviso è pari a euro 10.000.000.

Pena la non ammissibilità, alla data di presentazione della domanda, i proponenti debbono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • avere unità operativa nella regione Calabria;

  • essere iscritte al registro delle imprese e trovarsi nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essendo in stato di scioglimento o liquidazione e non essendo sottoposte a procedure di fallimento, liquidazione coatta amministrativa e amministrazione controllata; essere iscritti agli ordini professionali;

  • essere in regola con le norme dell’ordinamento giuridico italiano in materia previdenziale, assistenziale ed assicurativa (nei confronti di INPS, INAIL, Casse di Previdenza dei professionisti), di sicurezza sui luoghi di lavoro, di contratti collettivi di lavoro, di inserimento dei disabili, di pari opportunità tra uomo e donna, edilizia, urbanistica e di tutela ambientale.

Il presente Avviso prevede la concessione di aiuti esclusivamente per proposte coerenti con le aree di innovazione della Smart Specialization Strategy (S3) della Regione Calabria di seguito riportate:

Agroalimentare Produzione sostenibile e gestione delle risorse agroambientali; Food safety, alimenti funzionali e autenticazione dei prodotti agroalimentari per la lotta alla contraffazione; Innovazione di prodotto/processo nell’industria alimentare; Organizzazione e management della sostenibilità ambientale; Prodotti/processi per la valorizzazione dei reflui e dei sottoprodotti delle filiere agro-alimentari.

Bioedilizia Edifici efficienti e che utilizzano energia pulita; Riqualificazione dell’esistente e recupero dei rifiuti; Nuove tecnologie e materiali per lo sviluppo delle strutture; Smart automation, building automation, città intelligenti; Sistemi informativi per un processo edilizio trasparente.

Turismo e Cultura Innovazione del settore turistico; Innovazione del sistema culturale-creativo.

Logistica Miglioramento dei processi logistici; Green Logistics: tutela dell’ambiente e salvaguardia del territorio; Security and safety nella supply chain e nei nodi logistici; Logistica agroalimentare.

ICT e Terziario innovativo Ecosistemi digitali; Proteggere i servizi digitali attraverso strumenti avanzati di cyber-security; Ambiente e Rischi Naturali; Tecniche e prodotti per l’analisi e valutazione del rischio idrogeologico; Dispositivi e sistemi di monitoraggio del rischio idrogeologico; Dispositivi e soluzioni per la protezione antisismica; Sensori e reti per il monitoraggio antisismico di edifici e infrastrutture; Sistemi di allerta precoce e gestione dell’emergenza.

Scienze della Vita Diagnosi molecolare delle malattie croniche e complesse; Medicina Rigenerativa; Diagnostica per immagini ad altissima risoluzione; Dispositivi biomedicali, biomeccanica, sistemi e nuove applicazioni mediche e diagnostiche; Sistemi e servizi informatici avanzati per la pianificazione, organizzazione e gestione dei servizi e processi sanitari; Nutraceutica.

L’Avviso sostiene la realizzazione di interventi per favorire i processi di rafforzamento e ristrutturazione aziendale, di innovazione di prodotto e produttiva e di efficienza energetica, al fine di accrescere e qualificare la capacità produttiva, i livelli occupazionali e la competitività sui mercati di riferimento.

Le spese ammissibili per la realizzazione dei suddetti interventi devono riguardare l’acquisizione di:

a) Progettazioni ingegneristiche riguardanti gli impianti, sia generali che specifici, studi di fattibilità economico-finanziaria, collaudi, spese di fidejussione;

b) Macchinari, impianti ed attrezzature varie nuovi di fabbrica, ivi compresi quelli necessari all’attività gestionale del proponente, ed esclusi quelli relativi all’attività di rappresentanza; mezzi mobili, esclusi i mezzi di trasporto targati, identificabili singolarmente ed a servizio esclusivo dell’unità produttiva oggetto delle agevolazioni;

c) Opere murarie ed impiantistiche (reti elettriche, idrauliche, ecc.) occorrenti per l’istallazione e collegamento dei macchinari acquisiti e dei nuovi impianti produttivi

d) Programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali del proponente, brevetti, licenze, know-how e conoscenze tecniche non brevettate concernenti nuove tecnologie di prodotti e processi produttivi, per la parte in cui sono utilizzati per l’attività svolta nell’unità produttiva interessata dal programma;

e) Servizi reali che consentano la risoluzione di problematiche di tipo gestionale, tecnologico, organizzativo, commerciale, produttivo e finanziario. I servizi reali ammissibili, per come descritti nel Catalogo allegato al presente Avviso, sono relativi alle seguenti aree di attività: Strategia, general management; Marketing e vendite;

Produzione e supply chain; Organizzazione e risorse umane; Finanza;

Possono beneficiare dell’agevolazione solo le proposte progettuali con “avvio” successivo alla data di presentazione della domanda di agevolazione da parte dei Soggetti Beneficiari.

Si specifica che la data di “avvio” è quella relativa alla data del primo ordinativo dei beni da acquistare o lettera d’incarico per i servizi reali riferito alla proposta progettuale.

Il Soggetto Beneficiario, pena la decadenza dell’agevolazione, dovrà comunicare all’Amministrazione regionale la data di avvio delle attività e trasmettere la relativa documentazione, entro 60 giorni dalla data di sottoscrizione dell’Atto di Adesione e Obbligo, di cui al successivo articolo 12.

Gli investimenti previsti dovranno essere realizzati entro 18 mesi dalla data di sottoscrizione dell’Atto di adesione e obbligo di cui al successivo art. 12. Entro tale data devono essere ultimati i pagamenti e rendicontati entro massimo i due mesi successivi.

La data di ultimazione è definita dalla data dell’ultimo titolo di spesa ammissibile.

Le agevolazioni «de minimis» sono concesse nella forma di un contributo in conto capitale nella misura massima del 70% delle spese ammissibili, fino all’importo massimo di 200.000 per “impresa unica” 4 (ovvero 100.000 euro per le «imprese uniche» che operano nel settore dei trasporti di merci su strada per conto terzi).

L’Avviso, con la relativa modulistica per la presentazione della Domanda di Agevolazione, sarà visionabile sul sito della Regione Calabria, http://www.regione.calabria.it/calabriaeuropa.

Pena l’esclusione, le Domande di Agevolazione dovranno essere compilate on line, accedendo, previa registrazione, al sitohttp://www.regione.calabria.it/calabriaeuropa, sottoscritte digitalmente e inviate mediante procedura telematica a partire dal 30° giorno dalla pubblicazione del presente Avviso nel Bollettino Ufficiale della Regione Calabria.

Lo studio resta a disposizione per qualsiasi chiarimento e/o integrazione.

Write a Reply or Comment

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.